• DSCN0660

    Agatha Catanensis. Tradizione, identità e devozione di una città in festa

    ATTI DEL VIII CONGRESSO AISU – Napoli 7/9 Settembre 2017 [IN CORSO DI PUBBLICAZIONE] Agatha Catanensis di Matilde Russo (Associazione Etna ‘ngeniousa – Catania – Italia) Parole chiave: Sant’Agata, Catania, devozione, tradizione, identità, urbanistica.   Tradizione, identità e devozione di una città in festa Catania e Agata. Un binomio inscindibile...

  • badia-sant-agata-panorama

    Etna ‘ngeniousa. Il genio che si nutre della Terra

      Etna ‘ngeniousa. Il genio che si nutre della Terra. ( di Lisa Bachis) Io li conosco, siamo amici, sono loro affezionata. Posso tranquillamente considerarmi “di parte”. L’amicizia tuttavia è un sentimento che si coltiva, ci si mette cura e lo si preserva dai cambi stagionali. L’amicizia, si custodisce come...

  • thumb_citta'-scomparsa

    LA CITTA’ SCOMPARSA

    “Le cittadi che il mar là su l’estremo Lido aspergea, confuse E infranse e ricoperse In pochi istanti: onde su quelle or pasce La capra, e città nove Sorgon dall’altra banda, a cui sgabello Son le sepolte, e le prostrate mura L’arduo monte al suo piè quasi calpesta…” G. LEOPARDI,...

  • thumb_spannocchi-1578_veduta-dett

    CATANIA: IL VOLTO ANTICO DELLA CIVITAS

    T. Spannocchi, Veduta di Catania – particolare in “Descripciòn de las marinas de todo el Reino de Sicilia” 1578 (Biblioteca Nacional Madrid) Il percorso di oggi ci ha fatto riscoprire il piacere di passeggiare attraverso i vicoli del più antico quartiere della nostra città, per ritrovare in esso gioielli architettonici...

  • thumb_le-mie-prigioni

    LE MIE PRIGIONI CATANESI

    Etimologicamente un monumento è qualcosa che serve a “ricordare”. Ricordare, significa soprattutto trasmettere alle generazioni future la memoria di luoghi, personaggi ed eventi che fanno parte della Storia – quella con la S maiuscola – quella fatta da Re e Imperatori, eroici trionfi in battaglia e fasti cortigiani. Ma accanto ad essa c’è...

  • thumb_catania_giudaica

    CATANIA JUDAICA

    Narra la leggenda che, dopo aver distrutto il Tempio di Gerusalemme (70 d.C.) , il malvagio Tito riempì tre navi di ebrei e le abbandonò al mare senza capitano, ma il buon Dio mandò una tempesta che le fece naufragare una in Spagna, una a Genova e l’altra in Sicilia. In realtà però la presenza ebraica...